Placat srl

Lombardia, 24060, Italia.

Galleria immagini

Placat srl è una start up innovativa a vocazione sociale di tipo ambientale attiva sul territorio delle Terre Alte del Sebino, con sede a Bossico (BG) nel Parco di Gavazzano. Fondata da Elena Arrighetti e Davide Arrighetti nasce ufficialmente il 21 Luglio 2020, ed il suo nome racconta i valori dell’azienda stessa. Placàt è un parola in lingua gaì, il dialetto dei pastori locali, e significa nascosto: ognuno di noi può ridare valore alle bellezze nascoste, sia quelle tangibili del luogo in cui vive che quelle nascoste dentro di sé. In latino inoltre significa calmo e tranquillo, modo di vivere fondante del progetto che cerca di trasmettere alle persone che incontra. L’idea iniziale si è sviluppata nei due anni precedenti alla fondazione dell’impresa sotto forma di Collettivo, attraverso un dibattito pubblico che ha evidenziato quali sono le potenzialità nascoste sul territorio. Partendo dalle peculiarità tangibili, misurabili e riscontrabili sul territorio come biodiversità, bellezze naturalistiche, patrimonio culturale ed artigianale, produzione casearia e gastronomica, aggiungendo poi la passione e l’entusiasmo di tutti gli attori coinvolti, si sono delineate le chiavi di sviluppo futuro in ambito turistico e ambientale, da valorizzare e promuovere in modo innovativo. Da questi presupposti nasce Placàt, un’attività socio economica innovativa che, mettendo in relazione sinergica turisti, popolazione, professionisti, artigiani, microimprenditori, enti pubblici e privati, vuole: – preservare e trasmettere i caratteri naturali e culturali di Bossico, del parco dell’Alto Sebino e dell’Italia, mantenendo vive le tradizioni, valorizzando peculiarità e potenzialità; – sviluppare attività economiche di promozione e valorizzazione dell’habitat locale che permettano sia agli abitanti di innalzare la loro qualità di vita lavorando nel territorio natio, che alle terre alte di non spopolarsi; – innovare il modo di vivere quotidiano e la fruizione turistica degli spazi naturali, ricercando e sperimentando prodotti e processi che diano coscienza di come produzione artigianale e turismo possano essere motori di sviluppo a basso impatto sul territorio e l’ambiente; – generare maggiore afflusso turistico, migliorando sia in termini di qualità che di quantità la capacità attrattiva della zona, aumentando così le richieste di servizi, l’occupazione e lo sviluppo nel settore turistico ed annessi; – fare rete fra le terre alte del Sebino, l’area lacustre, le Valli e le Orobie, promuovendo le economie esistenti e nello specifico trasmettere i caratteri culturali dell’Italia ed il Made in Italy; MISSION “Placàt è un progetto che nasce per preservare e trasmettere i caratteri naturali e culturali di Bossico e del parco dell’Alto Sebino, mantenere vive le tradizioni, valorizzare peculiarità e potenzialità che lo contraddistinguono in chiave innovativa. Si ritiene fondamentale generare sinergie e relazioni fra gli abitanti, gli enti pubblici, le realtà produttive locali ed i turisti, per sviluppare una comunità resiliente e sensibile alla sostenibilità ambientale.“ VISION “Costruire delle comunità resilienti e desiderose di progresso, in grado governare i propri processi di sviluppo economico e sociale basandosi sull’equilibrio fra i propri limiti, la propria storia, il sistema ambientale che possiedono e la cultura che le caratterizza. Abbandonare stili di vita frenetici e caotici, a favore di attività volte alla promozione e valorizzazione dell’habitat locale, permetterà agli abitanti di vivere e lavorare sul territorio in cui sono nati, innalzando al contempo la qualità della loro vita e quella del sistema ecologico in cui risiedono.“

Progettazione - Ricettività all'aria aperta - Organizzazione attività culturali - Ristorazione
Viviamo tutto l’anno il Parco di Gavazzano, curando spazi e offrendo servizi aperti a cittadini, viandanti ed esploratori. Progettiamo e realizziamo architetture innovative non invasive che mettano ciascuno a contatto con la natura circostante. Facciamo rete con le realtà esistenti organizzando attività, giochi, trekking, scoperte e workshop artigianali. L’attività di Placàt trova applicazione nel settore artigianale/architettonico e turistico/ricettivo, con risvolti nel settore agroalimentare e dei servizi al cittadino. La start up ricerca, sviluppa, progetta, produce e mira alla commercializzazione di soluzioni abitative altamente sostenibili da collocare in contesti naturali, proponendo un’esperienza turistica immersiva nella natura che sia anche uno spunto critico per un nuovo modo di vivere contemporaneo. Entrambi i soci, architetti coinvolti da più anni in progetti attenti all’uomo e alla sostenibilità ambientale, convogliano la loro esperienza in un prodotto altamente innovativo pensato per un target interessato a spazi minimi ad alto coefficiente di sostenibilità. La novità tecnologica, che ha permesso il riconoscimento di innovazione alla start up e che la distingue dai competitors, deriva dalla progettazione, ingegnerizzazione e realizzazione di tali unità con soluzioni impiantistiche ecologiche, materiali sostenibili provenienti dall’economia circolare e consumo di suolo pari a zero grazie ad elementi strutturali a secco removibili. Tale soluzione sarà replicabile ed adattabile alle future varianti che il cliente richiederà. Attualmente il primo prototipo, l’Alcova, è in realizzazione, mentre il secondo, la Casa sull’Albero, è in fase di approfondimento progettuale. L’Alcova è stata progettata e modellata per essere prodotta da un artigiano locale, utilizzando il legno, materiale della tradizione, lavorato con una macchina a controllo numerico per ottenere pezzi già pronti per il montaggio. Il primo prototipo è già fruibile nella versione base presso l’Ecocampeggio Placàt, struttura ricettiva che l’impresa ha realizzato e gestisce nel parco pubblico di Gavazzano. Dal 2021 infatti Placàt si occupa della gestione di un’area pubblica boschiva di 22.500 mq aggiudicata con concessione decennale in seguito ad un bando comunale. In linea con la filosofia aziendale anticipata l’Ecocampeggio ha caratteri di innovazione rispetto ai competitors sotto molteplici aspetti. - è altamente sostenibile costruttivamente. Nel progetto architettonico che Placàt ha realizzato e seguito, sono stati utilizzati materiali naturali quali legno e paglia, scelti sistemi tecnologici con emissioni inquinanti minime e sistemi costruttivi a secco, impiegando maestranze locali come costruttori. La start up è a vocazione sociale di tipo ambientale proprio per le soluzioni tecnologiche e di monitoraggio dell’inquinamento che adotterà; - riscopre e propone prodotti della tradizione km0 in chiave contemporanea, selezionando produttori locali da proporre presso il bar Il Chiosco; - si inserisce in un parco pubblico che l’impresa cura, coinvolgendo il turista che non è solo il fruitore di un luogo naturale ma bensì il custode temporaneo dei beni paesaggistici in cui sosta; - mette in relazione turisti, abitanti locali, associazioni, professionisti, creando attività che promuovano la comunità e le attività locali, riscoprendo in chiave contemporanea manualità, sapori e saperi; - ospita e ha in progetto spazi comuni che lo rendano un circolo culturale legato alla natura e alla montagna aperto tutto l’anno. Usufruibile non solo dai campeggiatori ma anche da enti, associazioni, professionisti che promuovono valori, usi e saperi legati al benessere naturale e primordiale; Nel camping è attualmente possibile pernottare con tende proprie, con tende già montate o nel primo prototipo dell’Alcova. L’intervento prevede spazi di socializzazione e condivisione, è integrato nell’habitat naturale, proponendo soluzioni tecnologiche ecologiche. Riprende i caratteri architettonici di identità locale, reinterpretandoli in armonia con il contesto paesaggistico e in linea con le esigenze del mercato turistico-ricettivo attuale. Alla proposta di ricettività diffusa fra gli alberi si affiancano annualmente eventi legati al cibo ed ai prodotti km0, all’artigianato e le manualità locali, all’outdoor ed il benessere fisico, il tutto coniugando turismo a natura, persone ed unicità delle Terre Alte del Sebino. Esemplificativi sono escursioni con Accompagnatore di Media Montagna, orienteering, yoga nel bosco, workshop artigianali. Tali attività di avvicinamento al mondo naturale e locale sono proposte anche a gruppi di imprese, scuole, associazioni, centri sportivi e ricreativi, allargando potenzialmente la platea di utenti e diversificando l’offerta proposta.

Dati azienda